Logo

Illustratore

In offerta!
Illustratrice_carola_ghilardi
Illustratrice_carola_ghilardiIllustratrice_carola_ghilardiIllustratrice_carola_ghilardi

Illustratore

Cosa c’è di più bello del viaggiare con la fantasia? La nostra mente spesso ci porta lontano colpita da un racconto o da un’immagine. Quando il racconto e l’immagine si fondono creando un’unica storia il messaggio veicolato diventa molto più forte e coinvolgente! Forse perché inconsapevolmente veniamo proiettati nella nostra infanzia fatta di libri illustrati, fumetti e supereroi preferiti.
Uno non ci pensa mai, ma dietro queste creazioni ci sono ore di lavoro, anni di studio e vite intere di pratica.
Il mestiere di illustratore merita decisamente di essere approfondito per capire quali sono i percorsi che portano una persona a cui piace disegnare a diventare un bravo illustratore.

Sede dell'attività: Roma

Acquista il coupon e vivi una giornata con questo professionista

147.00 69.00

Descrizione prodotto

Chi è l’illustratore? 

L’illustratore è un artista, una via di mezzo tra un disegnatore ed un cantastorie. Il suo compito è di raccontare qualcosa con un disegno, o una serie di disegni, che possono essere accompagnati da un testo. L’esempio sono i libri illustrati per i bambini, fumetti, libri scolastici, pubblicità, musica e cinema.
In realtà gli ambiti di lavoro di un illustratore sono tanti e diversi, bisogna saper intuire dove possono essere utili le tue capacità.

Come diventare illustratore?

Per diventare illustratore non è obbligatorio avere un titolo di studio, anche se molti illustratori di successo consigliano comunque di completare dei percorsi di studio. Una buona base accademica è utile a tutti.
Non basta saper disegnare. In questo mestiere bisogna amare ciò che si fa!
Per quanto riguarda gli studi, un background accademico nell’ambito artistico è di grande aiuto. Liceo artistico, o corsi professionali o Accademie private danno un’ottima base di partenza per il lavoro dell’illustratore.
Tra le migliori Accademie romane private ci sono

l’Officina di Trastevere
l’istituto Europeo del Design

La parte più importante del processo di apprendimento resta comunque il lavoro stesso, la continua pratica ed il perfezionamento.  

Abilità necessarie 

Serve avere un “dono” particolare o essere un genio del disegno per diventare illustratore?
Assolutamente no!
Bisogna saper disegnare, amare ciò che si fa, e soprattutto credere nelle proprie capacità.
La tenacia e la determinazione in questo lavoro vengono ripagate.
Quello dell’illustratore è un mestiere che si impara soprattutto praticando. Le caratteristiche tecniche di un buon professionista non restano mai le stesse, ma sono in continua evoluzione. Come lo è del resto l’ambito lavorativo di un illustratore.
Si lavora in un mondo fatto di gessetti, matite, pastelli, acquarelli o pennette digitali, nuovi stili e nuove tecniche, continui confronti con la creatività propria e con quella degli altri.
Un buon illustratore impara molto dal confronto, impara dai propri sbagli ma soprattutto dagli sbagli degli altri!

Dove potrei lavorare?

Gli ambiti in cui un illustratore potrebbe lavorare sono molti, che vanno dall’editoria al mondo della pubblicità. Molti illustratori già affermati sconsigliano di “specializzarsi” in un unico ambito sia per sviluppare delle capacità di adattamento ai vari contesti (e varie esigenze creative) sia per creare una rete di contatti più ampia possibile.
Un illustratore è un artista ma è anche un imprenditore di se stesso, e come tale deve ragionare.

Chi mi ospiterà?

Terminata l’Accademia di Illustrazione e Comunicazione Visiva di Roma, specializzandomi nelle principali tecniche digitali e pittoriche (in particolare china, acrilico, pastelli), ho iniziato subito a muovermi nel mondo del disegno a fini commerciali e in vari ambiti (pubblicitario, editoriale, decorativo).
Quello che mi incuriosiva e tuttora mi rende così innamorata dell’illustrazione è proprio questo suo aspetto: essere legata ad un concetto, ad un testo o ad un messaggio da divulgare a quanta più gente possibile, utilizzando un mezzo alternativo a quello della parola.
L’Illustrazione è ovunque, nel packaging di un prodotto al supermercato, su un sito internet, su un cartellone guardato distrattamente mentre si è fermi ad un semaforo. Lei ha il triplice compito di catturare lo sguardo, essere facilmente (e velocemente) comprensibile e di suscitare possibilmente una reazione emotiva. E’ una professione complessa in quanto non basta solo saper disegnare bene ma è anche un lavoro sempre diverso, gratificante e, nei limiti del possibile, libero.
E questo già la rende una meravigliosa eccezione.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Illustratore”

-->